Quando si tratta di life coaching, ci sono persone in tutto il mondo che pretendono di essere professionisti in questa particolare occupazione. Perché iniziare una pratica di life coaching costa meno rispetto ad altri tipi di business, e poiché non hai bisogno di molto allenamento per iniziare, molte persone hanno saltato sul carro del life coaching, in parte a causa dei programmi popolari là fuori che hanno fatto sembra facile. Ma come fai a dire ai professionisti dei dilettanti sul campo? Qui ci sono cinque segni da cercare che ti daranno un indizio su se un allenatore è un professionista o meno.

errori
errori

Fai una breve sessione all’inizio: Un’altra idea è quella di mantenere le tue sessioni molto brevi, in modo che tu possa caricarne di meno, in modo da poterti bagnare i piedi con il coaching senza dover saltare con una lunga sessione di un’ora.

Certificazione e formazione disponibili

Possono mostrarti clienti soddisfatti che hanno fatto riferimento Altri: Se vuoi sapere se un’azienda è buona o meno, chiedi loro di darti alcuni riferimenti di clienti con cui hanno lavorato in passato. Se non riesci a convincerli a dartene uno, e sono stati in affari per un po ‘, probabilmente non sono professionisti.

Ricorda a te stesso che dovresti fare questo: Infine, tieni a mente tutti i motivi per cui hai iniziato a istruire. Ricorda a te stesso che hai scelto questo percorso perché ti sentivi come se avessi davvero qualcosa da offrire, e alla fine vedrai che avevi ragione per tutto il tempo.

Significa che, se Tony Robbins sta offrendo la certificazione Tony Robbins per la formazione, avere questo certificato di addestramento avrà un sacco di peso perché ha il nome di Tony Robbins. Se si sceglie un programma di formazione che qualcuno che è ben noto e rispettato nella comunità di coaching e di auto-aiuto, scoprirà che la particolare certificazione è molto importante quando si cercano nuovi clienti e si frequentano con altri life coach.